Webseite (18)

Misu­re con­tro la caren­za di per­so­na­le infer­mie­ris­ti­co, oppo­si­zio­ne compatta

L’op­po­si­zio­ne in Con­siglio pro­vin­cia­le pre­sen­ta un ordi­ne del gior­no alla leg­ge di bilan­cio chie­den­do misu­re immedia­te con­tro la caren­za di per­so­na­le infer­mie­ris­ti­co nel­la sani­tà e nel­le case di ripo­so e di cura. Il docu­men­to ver­rà trat­ta­to nel­la ses­sio­ne di lavo­ri dedi­ca­ta al bilan­cio che si ter­rà a metà dicembre.

 

Come mol­ti alt­ri col­leghi in Con­siglio pro­vin­cia­le, Maria Eli­sa­beth Rie­der del Team K cono­s­ce fin trop­po bene la situa­zio­ne. Man­can­za di rico­no­sci­men­to per il lavoro svol­to, alto cari­co di lavoro, retri­bu­zio­ne ina­de­gua­ta — ques­ti sono solo alcu­ni dei moti­vi del­la caren­za di per­so­na­le negli ospe­da­li e nel­le case di cura del­l’Al­to Adi­ge. Il sin­da­ca­to ASGB si è rivol­to a tut­ti i con­si­glie­ri pro­vin­cia­li con una serie di pro­pos­te che il Team K ha rac­col­to in un ordi­ne del gior­no che è sta­to sot­to­scritto da tut­ta l’opposizione.

 

“Negli anni mol­ti grup­pi poli­ti­ci in Con­siglio pro­vin­cia­le han­no pre­sen­ta­to mozio­ni e pro­pos­te per la valo­riz­za­zio­ne del­le pro­fes­sio­ni infer­mie­ris­ti­che e socia­li. La mag­gi­or par­te del­le richies­te coin­ci­de con le nost­re pro­pos­te, che sono sta­te spes­so respin­te in pas­sa­to. Più vol­te negli ulti­mi mesi la for­ma­zio­ne decen­tra­ta sul ter­ri­to­rio, la migra­zio­ne dei lavor­a­to­ri qua­li­fi­ca­ti all’es­te­ro, la caren­za di per­so­na­le aggra­va­ta del­le sos­pen­sio­ni, non­ché la man­can­za di cont­rat­ti col­let­ti­vi sono sta­ti al cen­tro del dibat­ti­to in Con­siglio pro­vin­cia­le. Non è suc­ces­so nien­te. Spe­ria­mo che ques­to ampio sosteg­no al docu­men­to man­di un segna­le for­te alla Giun­ta pro­vin­cia­le. La mag­gi­or par­te del­le richies­te posso­no esse­re attua­te in tem­pi bre­vi, biso­gna agi­re”, rias­su­me Maria Eli­sa­beth Rieder.

Condividi post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email