Büro

EQUAL PENSION DAY, LA NOSTRA POSIZIONE

Il Team Köl­len­sper­ger acco­glie con favo­re l’i­ni­zia­ti­va “Equal Pen­si­on Day”. Le don­ne anzia­ne sono in par­ti­co­la­re tra i sog­get­ti più col­pi­ti dal­la povertà.

Secon­do uno stu­dio ASTAT pub­bli­ca­to di recen­te, le don­ne rice­vo­no una pen­sio­ne infe­rio­re del 32,8% ris­pet­to agli uomi­ni. Olt­re al diva­rio retri­bu­tivo di gene­re — un tema sul qua­le il Team Köl­len­sper­ger ha già pre­sen­ta­to una mozio­ne in Con­siglio pro­vin­cia­le — c’è anche ine­vi­ta­bilm­en­te il rela­tivo “diva­rio pen­sio­nisti­co di gene­re”. Ques­ta dif­fe­ren­za è dovu­ta al fat­to che le don­ne spes­so lavor­a­no a tem­po par­zia­le o in modo non con­ti­nua­tivo a cau­sa degli impeg­ni fami­lia­ri che in tan­ti casi gra­va­no su di loro. Die­ci anni di lavoro a tem­po par­zia­le signi­fi­ca poi una ridu­zio­ne del 10% del trat­ta­men­to pen­sio­nisti­co. “Le don­ne sono svant­ag­gia­te nell’accesso al sis­te­ma pen­sio­nisti­co non solo a cau­sa dei peri­odi di edu­ca­zio­ne e cura dei fig­li, ma spes­so anche a cau­sa di sepa­ra­zio­ni e divor­zi”, sos­ti­ene Maria Eli­sa­beth Rie­der. I poli­ti­ci devo­no impegnar­si per sos­tene­re le don­ne e limit­a­re ques­te dis­pa­ri­tà, in par­ti­co­la­re nei peri­odi di edu­ca­zio­ne e di cura dei bambini.

Il cos­to del­la vita in Alto Adi­ge è noto­ria­men­te mol­to ele­va­to e in futu­ro le pen­sio­ni div­en­ter­an­no semp­re più bas­se, a cau­sa del sis­te­ma con­tri­bu­tivo. Gli effet­ti saran­no visi­bi­li tra cir­ca die­ci anni, quan­do mol­te per­so­ne comin­cer­an­no ad anda­re in pen­sio­ne in base al sis­te­ma a con­tri­bu­tivo. “Affron­terò ques­to tema e pre­sen­terò alcu­ne pro­pos­te”, annun­cia Maria Eli­sa­beth Rieder.

Condividi post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email